1. E’ possibile aprire una scheda Google My Business se il Cliente non ha un “negozio” fisico?
    Per avere diritto a un profilo dell’attività su Google, un’attività deve poter essere contattata – di persona – dai clienti durante gli orari indicati, presso la propria sede fisica.
    Esistono tuttavia delle eccezioni: un idraulico, un tassista, un servizio noleggio, uno spazzacamino, ecc.
    In questi casi, si imposta la c.d area coperta dal servizio, al posto dell’indirizzo, se l’attività serve i clienti all’interno di una determinata zona.
  2. È consigliabile utilizzare Google My Business se il Cliente già un sito web?
    Sì. Il profilo gratuito dell’attività su Google aumenta la visibilità del sito web su Ricerca Google e Google Maps. Nel profilo dell’attività si può anche aggiungere un link al sito web.
  3. Quante schede possono avere i miei clienti?
    Ogni attività “fisica” può avere una sola scheda, se il cliente ha più punti vendita , per ognuno di essi si può attivare la relativa scheda.
  4. Come si rivendica una scheda ?
    E’ un processo abbastanza complesso se la scheda è detenuta da altri soggetti o se il nostro cliente non ha gli accessi.
    Questi sono i casi più ricorrenti dove è necessario l’intervento di un esperto che conosca l’iter da seguire.
  5. Di chi è la scheda?
    La scheda è del titolare dell’attività; al momento della registrazione (se la scheda non è già stata creata in precedenza) inseriamo l’account del cliente indicato nel documento contrattuale denominato MODULO C.
  6. Ho già una scheda GMB verificata, può il Cliente diventarne proprietario?
    Sì, tramite la procedura della richiesta dei diritti amministrativi della scheda. Se dovesse essere stata verificata da terzi, è, necessario attendere 3 giorni dal momento della richiesta per poi procedere con una delle modalità di verifica “canoniche” messe a disposizione dalla piattaforma Google My Business.
  7. Perché Google dice che la scheda è gratuita?
    Perché la scheda è in effetti un servizio gratuito. Non è tuttavia semplice attivarla correttamente e inserire tutte le informazioni, soprattutto quando si tratta di verificarla.
  8. Come può il Cliente ottenere l’autorizzazione a gestire la sua GMB?
    E’ sufficiente fornire un account Gmail attraverso il quale il Cliente verrà nominato gestore della sua GMB.
  9. Il Cliente ha modificato alcuni dati nella sua scheda, perché non sono visibili?
    Qualunque genere di modifica, per essere visualizzata con certezza, ha come condizione necessaria la verifica della scheda. Se la GMB, occorreranno almeno 48 ore per vedere tutte le modifiche online.
  10. Le immagini a cui si accede cliccando su “Guarda esterni” (Google Street View) non è aggiornata… posso cambiarle?
    No, non è possibile farlo in quanto la mappatura delle strade è un servizio in esclusiva di Google Maps (non di Google My Business) ed è effettuato dalla Google Car.
    Solamente nel momento in cui ci sarà un nuovo passaggio della stessa, (esiste un calendario consultabile on-line), l’immagine sarà aggiornata automaticamente; in alternativa, si può provare a spostare leggermente il cursore della scheda per verificare che vi siano altre immagini – più recenti – disponibili, oppure si possono inserire delle immagini dell’esterno dell’attività (ad esempio tramite Google Business View) più aggiornate e curate. Resta inteso che queste non sostituiranno il contenuto di “Guarda esterni”.
  11. La cartolina con il PIN di verifica può essere inviata presso il domicilio del Cliente?
    No, in quanto Google My Business è, per definizione, un servizio di geolocalizzazione.
    Inviando la cartolina all’indirizzo dell’attività, Google ha la certezza che in quel punto esatto di quella via esiste l’attività che andiamo a pubblicare sulle Mappe.
    Non sarebbe possibile verificare la scheda con l’indirizzo del domicilio perché il cambio dello stesso nella GMB farebbe tornare la scheda in uno stato di verifica.
  12. Ricercando la scheda con il nominativo del Cliente, questa non esce nelle prime posizioni dei risultati di ricerca. Perché? E’ possibile fare in modo che avvenga?
    Quando si crea e verifica una scheda, Google tiene conto di 4 grandi criteri:

    • Anzianità cronologica della scheda: se una scheda è stata creata prima di un’altra, la più vecchia ha più probabilità di essere visualizzata primariamente.
    • Pertinenza: è il livello di corrispondenza tra una scheda local e l’oggetto delle ricerca dell’utente; in questo caso, l’aggiunta di informazioni complete e dettagliate su una determinata attività, possono aiutare il motore di ricerca a capire meglio ciò che si sta cercando, abbinando quel risultato alla query inserita.
    • Distanza: se non si specifica una località nella ricerca local, i risultati saranno influenzati dalle informazioni che Google ha a disposizione (es. indirizzo connessione IP o GPS per cellulari).
    • Prominenza: questo aspetto descrive quanto un’attività è conosciuta nel mondo fisico, ovvero reale, e tale “fama” Google cerca di trasportarla anche nel web, raccogliendo le informazioni desumibili.

    Esistono inoltre degli accorgimenti (Recensioni, Post, Foto) che possono migliorare il posizionamento all’interno di un determinato ranking, rimanendo sempre consapevoli che, di fatto, non esiste la possibilità di acquistare un posizionamento migliore.

  13. Il cliente non ha ricevuto la cartolina, è possibile fare una verifica telefonica (mail, sms)?
    Sì, ma solo se il sistema lo permette. Non possiamo effettuare una verifica telefonica scegliendo il numero di telefono. E’ Google a fornirci la possibilità di effettuare questo tipo di verifica.
    Esiste un’ulteriore possibilità: verifica manuale tramite Assistenza. Per far sì che vada a buon fine ci sono due condizioni necessarie:
    Il cliente ha un sito in cui si leggano i riferimenti telefonici e di contatto;
    Il cliente invia alcune foto nella quali è visibile l’insegna, l’interno e il numero civico.
  14. Il Cliente ha ricevuto il PIN, dove deve inviarlo?
    Il PIN di verifica va inviato via mail a gmb@paginesi.it inserendo nell’oggetto:
    Codice cliente
    Area
    Ragione Sociale
  15. Il Cliente ha ricevuto una brutta recensione. Possiamo eliminarla?
    L’eliminazione delle recensioni è possibile solo quando viene violata la policy di Google in tema, ovvero quando viene riscontrata la presenza di:
    Spam e contenuti falsi;
    Contenuti fuori tema;
    Contenuti con restrizioni;
    Contenuti illeciti;
    Contenuti di natura terroristica;
    Contenuti sessualmente espliciti;
    Contenuti offensivi;
    Contenuti pericolosi o dispregiativi;
    Furto d’identità;
    Conflitto di interessi.
    Il reparto si può fare carico di segnalare un contenuto tra quelli appena citati, ma è comunque Google che decide se eliminarla o meno, qualora ravvisi a tutti gli effetti una violazione delle suddette linee guida.
    Ad ogni modo, consigliamo di rispondere alla stessa formulando risposte utili, leggibili e cortesi: mai metterla sul piano personale 😉
  16. È possibile eliminare una scheda?
    Tecnicamente non esiste un tool “Elimina” nella piattaforma Google My Business.
    Tuttavia, esistono accorgimenti che si possono adottare per fare in modo che una scheda perda gradualmente indicizzazione e sparisca dalla ricerca.
    Si può marcarla come Chiusa Definitivamente (se abbiamo gli accessi) o segnalarla come Mai Esistita o come Luogo Privato, ma la parola finale spetta sempre a Google, che ha il compito di vagliare la segnalazione ed eventualmente di accettarla.
    Dal momento in cui viene accettata la segnalazione, la scheda inizia un progressivo processo di de-indicizzazione, la cui tempistica non è predeterminabile.